Perché non ho scritto un post

Posted On // 1 comment
La fatica di dover tenere viva la sede dei social media non è tanta a conti fatti, ma a volte - come oggi e come ieri - non si ha il giusto tempo per riflettere e decidere cosa scrivere sul proprio blog di appunti. Scelgo - come avviene ora - che il flusso di coscienza detti queste poche righe intanto per contare quanti giorni mancano al voto. Sono undici circa (ora legale più ora legale meno). Si voterà infatti proprio quando si sposteranno le lancette dell'orologio. Eppure (questa è la domanda) siamo sicuri si voterà proprio il 28 e 29 marzo? Non è così certo... Dicunt - e sono voci di corridoio - che il Consiglio di Stato potrebbe riammettere la lista del Pdl esclusa e a quel punto rinviare le elezioni a fra 4 settimane, almeno nel Lazio. Sarà così? E se così sarà, non era più giusto, ragionevole, politicamente intelligente scegliere il rinvio per tutte le regioni e l'effettivo svolgimento di una campagna elettorale fino a oggi oscurata?



postscriptum: Il Manifesto tra poche ore in edicola titola "Scudo Cruciale" (in riferimento all'aiuto decisivo nei voti che il partito dello scudo crociato di Casini ha dato al Pdl, votando contro la pregiudiziale di costituzionalità della legge salva liste). Vorrei partecipare alle riunioni di redazione per capire come fanno a essere così bravi a fare le loro prime pagine.

1 commenti:

peterkama ha detto...

io spero solo che a questo punto nessuna sentenza alteri piu' nulla...
e si entri nel vivo della discussione politica....

AUGURONI ROCCO!!